Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F82-spettacoli%2Fmanifestazioni%2F893-banchetto-informativo-contro-il-nuovo-metodo-tariffario-dellaeeg%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Gennaio
22
2013

Banchetto informativo contro il nuovo metodo tariffario dell'AEEG

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

L'INIZIATIVA É STATA ANNULLATA A CAUSA DEL MALTEMPO: IL PORSSIMO APPUNTAMENTO PER SOSTENERE LA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE SARÁ ALLA FIERA DELLE DECRESCITA!
Il 25 gennaio giornata di mobilitazione nazionale dei Comitati per l’Acqua Pubblica
Anche a Reggio Calabria iniziative di sensibilizzazione contro lo scippo dei Referendum

La maggioranza assoluta della popolazione ha detto Sì all’acqua bene comune. Nel giugno del 2011 ben 27 milioni di italiani si sono espressi a favore di una gestione dell’acqua pubblica e fuori dalle logiche del profitto. Nulla è stato fatto dalla politica, nei vari livelli, per andare verso una ripubblicizzazione del servizio idrico, anzi quei principi abrogati grazie ai Referendum sono stati reintrodotti fittiziamente.

Lo ha cercato di fare Berlusconi, varando un decreto che di fatto reintroduceva la privatizzazione dei servizi pubblici locali, e che è stato giudicato incostituzionale. Lo sta facendo oggi l’AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas) che, nel pieno delle vacanze natalizie, ha approvato il nuovo metodo tariffario che ripristina con un colpo di magia la remunerazione del capitale, bocciata dai Referendum.

In una fase storica particolare per il nostro Paese e per il nostro territorio, attraversato da una crisi sociale, culturale, economica e politica devastante, lo scippo dei Referendum rappresenta quanto oggi i principi costituzionali vengano completamente calpestati, e la democrazia un concetto ormai vuoto. Non a caso quindi lo slogan che accompagna da anni le iniziative del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua è: si scrive acqua, si legge democrazia.

Per difendere la gestione di un bene vitale come l’acqua, per informare e sensibilizzare sulla truffa delle nuove tariffe, per ristabilire la volontà popolare, il 25 e 26 di gennaio in tutta Italia si terranno delle iniziative di mobilitazione. Anche a Reggio Calabria saremo presenti con un banchetto, venerdì 25 alle ore 17.30 a Piazza Italia. Inoltre sarà possibile firmare per sostenere la legge di iniziativa popolare per la ripubblicizzazione del Servizio Idrico in Calabria, e l’Iniziativa dei Cittadini Europei per l’Acqua Pubblica, che vede coinvolti uomini e donne da tutta l’Europa impegnati a contrastare il disegno della Commissione Europea di privatizzare i servizi pubblici locali.

Comitato provinciale reggino Acqua Pubblica
Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”