Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F89-spettacoli%2Freading%2F572-where-is-the-peace%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Aprile
26
2011

Where is the Peace?

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

Al c.s.o.a. Cartella, bombardamento poetico a cura di Jack Hirschman, con una dedica particolare a Vittorio Arrigoni

Il 29 aprile, a partire dalle 19.30, il c.s.o.a. “Angelina Cartella” di Gallico e l’Associazione Culturale Angoli Corsari presentano “Where is the Peace”, reading di poesie dell’artista americano Jack Hirschman. Hirschman, vero guerriero poetico, attivista per i diritti civili, pacifista radicale, autore di oltre un centinaio di libri e Poeta Laureato della Città di San Francisco, sarà protagonista di una straordinaria performance dedicata ai temi dell’impegno politico e sociale, della “guerra alla guerra” scegliendo come unica arma la parola. Dopo il suo ultimo viaggio in un Iraq martoriato, dove ha conosciuto i poeti dissidenti, Hirschman, con ancora più vigore, continua a sposare simbolicamente tutte le battaglie per i diritti, per la pace e per la verità. Tornando in Italia, non può che sentirsi vicino a Vittorio Arrigoni, ennesima vittima di ostilità decennali e pacifista barbaramente ucciso a Gaza.
Per lui Jack Hirschman ha scritto “Caro Vik”, che leggerà in anteprima mondiale in quest’occasione.

PROGRAMMA

19.30 Reading poetico con contemporanea videoproiezione dei testi in italiano

20.30 Cena sociale

Info: csoacartella@ecn.org; info@angolicorsari.it

BREVI NOTE BIOGRAFICHE

Jack Hirschman
La sua lunga carriera letteraria intreccia frequentazioni con artisti come Ernest Hemingway, Charles Bukowski, Jack Kerouac, Allen Ginsberg e Lawrence Ferlinghetti. Nel 2002 ha ricevuto il Book Award Life Achievement dalla Before Columbus Foundation. La motivazione del premio, scritta dal poeta e scrittore, David Meltzer, recita tra l’altro: “Jack Hirschman è una figura incredibilmente presente e tuttavia nascosta nella politica culturale e nella vita della poesia americana. Straordinariamente prolifico – ai più alti livelli dell’impegno artistico e del coinvolgimento attivo – il suo lavoro è generoso, aperto, e profondamente critico. La sua critica non è mai banale o inefficace ma ha immensa profondità. La sua opera maggiore – Arcani – si inserisce nella scia dell’epica moderna dei Cantos di Pound, di Paterson di William Carlos Williams, di The Maximum Poems di Charles Olson e delle Letters To An Imaginary Friend di Thomas McGrath. Noi siamo onorati nel dare riconoscimento alla sua opera e alla sua vita, ed egli onora e sfida la nostra opera e le nostre vite.”
Nel 2006 la città di San Francisco gli ha attribuito il riconoscimento di “poeta laureato” a coronamento della sua straordinaria carriera letteraria. Tra i suoi libri ricordiamo A Correspondence of Americans (Bloomington: Indiana University, 1960), Lyripol (City Lights Books, San Francisco, 1976), Endless Threshold (Curbstone Press, Willimantic, 1992), Front Lines (City Lights Books, San Francisco, 2002). Dopo 12 Arcanes (12 Arcani) e I Wanted You to Know It (Volevo che voi lo sapeste), è stato pubblicato in Italia dalla Multimedia Edizioni di Baronissi (SA) un libro che raccoglie gli “Arcani” scritti durante cinquant’anni di attività poetica, in cui l’artista affronta sia temi intimi e personali (la morte del figlio ventenne) che argomenti di respiro internazionale (il dramma del Kossovo e l’attentato alle Torri Gemelle di New York.