Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F70-spettacoli%2Fteatro%2F211-rassegna-teatrale-quinte-appese%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Maggio
30
2008

Rassegna teatrale QUINTE APPESE

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

Si apre il sipario su Quinte Appese, la rassegna teatrale pensata dall'esperienza editoriale autogestita Autoproduzioni Appese, dal Laboratorio teatrale Parco/scenico e dal c.s.o.a. "A.Cartella". L'iniziativa si svolgerà nell'anfiteatro del Parco Cartella di Gallico in quattro appuntamenti domenicali, con inizio alle 21.30.

Quinte Appese sarà aperta l'8 giugno dagli "A.S.U. - Artisti Socialmente Utili", rappresentazione in due atti non retribuiti e personaggi a tempo indeterminato: uno spaccato crudele di un mondo dello spettacolo fatto di precarietà che non lascia molto spazio ai sogni, debuttato con successo a maggio sul palco cosentino del Teatro dell'Acquario.

Domenica 15 è il turno del teatro racconto di Sergio Maria Branca e Antonio Maurizio Loiacono, con il loro "I re della montagna": un immaginario incontro tra un antiborbonico e un brigante all'indomani dell'Unità d'Italia, per raccontare un'epopea, quella dei briganti, spesso trascurata ma fondamentale per conoscere il Sud.

Il 22 giugno sarà la Compagnia dei Folli, diretta da Francesco Sgrò, a presentare  la commedia cabaret "Amore...Vaffanculo!": 15 episodi dedicati all'amore e ai suoi aspetti più irriverenti e ambigui, incoerenti e buffi.

La rassegna si chiuderà domenica 29 con la presentazione, alle ore 21, del testo teatrale "Alice nel paese della mondezza", curato dal Laboratorio Parco/scenico e da Autoproduzioni Appese, con le illustrazioni di Davide Casile. Questo testo, liberamente riciclato dall'opera di Lewis Carroll, nasce dalla volontà di rappresentare con ironia i problemi del quotidiano e costituisce l'opera prima di Parco/scenico.

Seguirà il reading estemporaneo di Parole a peso, giunto al 24° appuntamento con puntate anche nel Sud d'Italia. Microfono aperto quindi a poeti come Francesco Villari e Pino Amaddeo, che già vantano pubblicazioni, ma anche a chi ha solamente voglia di leggere un'emozione e raccontare sogni.

E' possibile acquistare l'abbonamento per tutta la rassegna a €5,00