Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F99-comunicati%2Freddito-e-lavoro%2F672-venerdi-13-gennaio-ore-1500-presidio-in-prefettura%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Gennaio
11
2012

Venerdì 13 gennaio ore 15.00: presidio in Prefettura

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

Venerdì 13 gennaio alle ore 15.00 si terrà un presidio davanti la Prefettura di Reggio Calabria, a sostegno della manifestazione che si terrà a Roma: con i lavoratori immigrati per il diritto di soggiorno e contro lo sfruttamento, per la sovranità alimentare e la difesa dell'agricoltura contadina

Il 7 gennaio scorso, a due anni dalla rivolta di Rosarno, Africalabria e diverse realtà territoriali hanno voluto ricordare quei fatti attraverso una festassemblea organizzata a San Ferdinando, sul terreno in cui è prevista la costruzione del rigassificatore. Tutto questo mentre nel resto d’Italia si dava vita a diverse iniziative: flash mob, volantinaggi, sit in.

Questa giornata è stata solo la prima di una serie di appuntamenti che si concluderanno il 22 gennaio: un calendario organizzato non solo per combattere lo sfruttamento dei lavoratori immigrati e per sostenere il loro diritto di soggiorno, ma anche per difendere la sovranità alimentare e l’agricoltura contadina.

La rete di associazioni, centri sociali, gruppi di acquisto solidali, movimenti che supportano questa campagna si è data appuntamento a Roma per venerdì 13, a Piazza Esquilino, con l’intenzione di presentare ai ministri Cancellieri, Riccardi e Catania una serie di rivendicazioni, che vanno dalla messa in discussione del’attuale paradigma “sicurezza” alla garanzia di un’accoglienza dignitosa dei lavoratori stagionali, dall’abolizione della legge Bossi-Fini a una sanatoria generale per gli immigrati presenti nel territorio nazionale, dalla radicale revisione delle Politiche Agricole Comunitarie al blocco immediato della svendita dei terreni agricoli demaniali.

A chi non potrà essere fisicamente a Roma per questa manifestazione, diamo appuntamento venerdì 13 gennaio alle ore 15.00 a Piazza Italia, di fronte la Prefettura di Reggio Calabria per un presidio che rilanci nel nostro territorio queste richieste.