Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F99-comunicati%2Freddito-e-lavoro%2F713-per-un-primo-maggio-di-festa-e-di-lotta-a-reggio-calabria%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Aprile
01
2012

Per un Primo Maggio di festa e di lotta a Reggio Calabria

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

Martedì 10 aprile nuovo incontro al c.s.o.a. Cartella


I telegiornali italiani ripetono in continuazione lo stesso ritornello: riforme, responsabilità, tagli. Tagli al welfare, tagli alle pensioni, tagli all’istruzione, tagli alla sanità, tagli ai diritti, mentre aumentano gli scempi ambientali, la svendita di territorio e beni comuni, le privatizzazioni di servizi anche essenziali. Il numero dei nuovi poveri aumenta sempre di più, il disagio dilaga, e non fanno più notizia i suicidi, tentati o riusciti, sempre più in aumento a causa delle gravi difficoltà economiche.

Questa è l’unica ricetta che il governo “tecnico” e la grande coalizione PD-PDL-UDC sono in grado di proporci per affrontare la crisi, l’unica che riescono a prendere in considerazione. Questa cura però avrà lo stesso effetto della benzina sul fuoco. L’imperativo è salvaguardare, conservare l’attuale “sistema”, quel capitalismo rivelatosi a tutti come un modello insostenibile, e per farlo sono disposti a tutto. Sulle nostre teste, sulle nostre spalle, sulle nostre tasche!

In questo contesto, e con la netta sensazione che il peggio debba ancora venire, sembra quasi fuori luogo parlare di Primo Maggio e di festa del lavoro, una giornata che negli ultimi anni è stata svuotata dei suoi veri valori per scadere in una ritualità senza senso. Al contrario invece, riteniamo che oggi questo giorno debba offrire una nuova opportunità, quella di rilanciare la ricomposizione sociale e politica necessaria e urgente per affrontare la crisi.

Per questo abbiamo deciso di organizzare insieme la giornata del Primo Maggio, della Festa del Lavoro: sarà occasione per stare insieme, divertirsi, ma anche momento in cui idee e pratiche diverse possono confrontarsi, a partire dalla necessità di immaginare modelli di sviluppo altro e nuove forme di partecipazione e democrazia, contro un modello neo liberista europeo che vuole privatizzare a tutti i costi, che non ha alcuna cultura dell’eguaglianza, che minaccia a morte lo stato sociale, la dignità e sicurezza del lavoro.

Un Primo Maggio aperto al contributo di tutti, partiti, associazioni, e naturalmente dei sindacati, dalla Cgil che si prepara allo sciopero generale contro la riforma del lavoro, ai sindacati di base che spesso rappresentano in alcune realtà produttive l'ultimo baluardo a difesa dei lavoratori.

Nel comunicare che il prossimo incontro per la costruzione del Primo Maggio si terrà martedì 10 aprile alle ore 18.00 al c.s.o.a. Angelina Cartella di Gallico Marina, rinnoviamo l’invito alla partecipazione.

 

ARCI – Comitato territoriale Reggio Calabria
Centro Sociale Occupato Autogestito “Angelina Cartella”
Collettivo UniRC – AteneinRivolta Reggio Calabria
Fiom-Cgil – Reggio Calabria
Partito Comunista dei Lavoratori – Reggio Calabria
Partito dei Comunisti Italiani – Federazione provinciale Reggio Calabria
Partito della Rifondazione Comunista – Federazione provinciale Reggio Calabria

Sinistra Ecologia Libertà – Federazione provinciale Reggio Calabria
Unione degli Studenti – Reggio Calabria