Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F101-comunicati%2Fstoria-e-memoria%2F69-5-anni-di-occupazione%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Aprile
19
2007

5 ANNI DI OCCUPAZIONE!!

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

Viviamo nella società dello sviluppo, del progresso!
Una società che ci vuole precari, flessibili, interinali!
Una società che vuole la nostra terra, la nostra aria, la nostra acqua, svendute ed inquinate!
Tutto questo in nome di un futuro che abbiamo paura ad immaginare!
Non è questo il mondo che vogliamo oggi, né tantomeno quello che speriamo per i nostri figli!
Noi portiamo un altro mondo nei nostri cuori!

Inseguendo questo sogno, il 25 aprile del 2002, ricorrenza della Liberazione dal fascismo e dall'oppressione, ci siamo riappropriati di qualcosa che ci avevano tolto, liberando uno spazio, il Parco "Angelina Cartella", dallo sfascio e dal degrado e trasformandolo in un luogo di aggregazione e di propulsione per battaglie di libertà e dignità!
Da quel giorno siamo stati, nella nostra città, in prima fila in tutte le più importanti vertenze sociali, dalla lotta contro il ponte a quella contro la privatizzazione dell’acqua, dalle lotte per la difesa dei diritti dei lavoratori a quelle per il diritto alla casa, dalla solidarietà internazionale e con gli immigrati alla ferma opposizione contro tutte le guerre.
In questi 5 anni abbiamo cercato di costruire, attraverso la pratica dell'autorganizzazione, un luogo in cui non siamo soltanto "voti" ma i veri protagonisti delle nostre scelte, uno spazio aperto, libero, in cui confrontarsi e contaminarsi, un riferimento per chi avverte una forte esigenza di partecipazione.
Nelle giornate del 22, 23 e 25 aprile cercheremo di fare un bilancio di questa esperienza, ma soprattutto parleremo di Resistenza: quella di donne e uomini che con la lotta ed il sacrificio si sono opposte alla dittatura fascista, quella dei popoli che nel mondo combattono contro l’annientamento etnico e culturale, quella di chi si oppone alla mercificazione della cultura, quella di chi non vuole sottostare alla logica del consumismo ed alla supremazia delle grandi catene di distribuzione. Vogliamo seguire quel filo rosso che lega tutte quelle lotte sociali, quelle esperienze dal basso, che negli anni hanno seguito l’esempio dei partigiani, sentendo il dovere di reagire alle oppressioni e lottando per ciò che ci viene negato.

22 APRILE

dalle ore 10.00
HOKA HEY
500 anni di Resistenza allo sterminio fisico e culturale dei nativi d'America attraverso mostre, poesie, video e canti. Per conoscere un po' di una cultura fatta di dignità, coraggio, fratellanza e rispetto per la natura.

23 APRILE

alle ore 18.00
MARCIA DEI BRACCIANTI DI MELISSA
Una pagina di Resistenza calabrese raccontata dal gruppo teatrale RRACINA R'A CINA

alle ore 19.00
AUTOPRODUCIAMO
Cultura liberata dal mercato: presentazione del racconto VITE DESAPARECIDE, di Nando Primerano, nostra autoproduzione

alle ore 22.00
PAROLE APPESE
Reading estemporaneo ed estrapolati in lettere. Durante la serata presentazione del progetto AUTOPRODUZIONI APPESE

25 APRILE

dalle ore 10.00
VILLAGGIO RESISTENTE
Apertura del villaggio con la Fiera delle Autoproduzioni Naturali, organizzata con il G.A.S. "Felce e Mirtillo" e da "EquoSud - Autoproduzioni", e gli stands delle associazioni e realtà di base. Nel corso della giornata saranno proiettati video ed immagini su questi 5 anni ed un'anteprima di un documentario sull'esperienza della carovana "Sport sotto l'assedio", coprodotto con Endependiente Production.

alle ore 18.00
I PARTIGIANI CALABRESI
Incontro con Antonio "Calabria" Familiari, partigiano reggino della Divisione Ossola, Brigata Mario Flaim. Proiezione dei video MONTESOLE e PARTIGIANI DI CALABRIA di Maurizio Marzolla e Maria Tarsia.

alle ore 20.30
concerto dei SI NÒRIA, progetto reggino di musica etnica

alle ore 22.30
concerto dei L.E.A.R.N., gruppo hard-core palermitano, e degli RFC, gruppo ska-punk casertano