Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo tu accetti l'uso dei cookies sul tuo dispositivo.

View e-Privacy Directive Documents

Hai disabilitato i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Hai acconsentito all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere modificata.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/fql?q=SELECT%20share_count%20FROM%20link_stat%20WHERE%20url%20%3D%20%22http%3A%2F%2Fcsoacartella.org%2Findex.php%2Fcomponent%2Fcontent%2Farticle%2F73-g-a-s-felce-mirtillo%2Finiziative%2F1065-la-fiera-della-decrescita-di-gennaio-1065%3FItemid%3D18%22): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /home/verdebinario/webapps/csoacartella_org/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 148
Gennaio
20
2015

La Fiera della Decrescita di Gennaio

Scritto da c.s.o.a. Angelina Cartella

Domenica torna la Fiera della Decrescita al Cartella
Nel pomeriggio incontro regionale su produzioni naturali e sovranità alimentare

Domenica 25 gennaio al c.s.o.a. Cartella si rinnova il consueto appuntamento mensile con la Fiera della Decrescita, promossa dal GAS Felce & Mirtillo: dalle 10.30 i diversi produttori “naturali”, piccoli artigiani, associazioni apriranno i loro banchetti per esporre le proprie produzioni e attività, per sostenere l’autoproduzione ed i circuiti alternativi, per dimostrare concretamente come sia possibile vivere in questa società senza dover sottostare alle leggi del mercato e alla fredda cultura della “crescita” economica.

Questo mese la Fiera sarà anche punto di riferimento per diverse realtà regionali che si occupano delle tematiche delle produzioni sane e della sovranità alimentare. Durante l’apertura degli stand si terrà un laboratorio di approfondimento e discussione sullo "sfuso", per affrontare i problemi legati all'uso della plastica, le conservazione del secco e del fresco, i metodi per il trasporto, la garanzia partecipata.

Dopo la chiusura dei banchetti e dopo il consueto pranzo sociale si terrà intorno alle 15.00 un momento assembleare per conoscere le varie realtà e le loro attività e sviluppare discussioni già avviate in ambito regionale.